nakupenda
Africa

Le 5 spiagge più belle di Zanzibar

Durante il nostro soggiorno a Zanzibar, abbiamo deciso di muoverci ogni giorno per poter ammirare ogni parte possibile di quest’isola baciata da acque cristalline, scoprendo così alcune delle spiagge più belle.

Le coste sono bagnate dall’Oceano Indiano, la sabbia è bianca e fine, i fondali un paradiso per gli amanti dello snorkelling e delle immersioni.

Nungwi

Situata all’estremo Nord dell’isola, è composta da tante piccole calette. Poco turistica (quando siamo stati noi, c’era solo una coppia di turisti tedeschi). Qui non troverete chiassosi ed insistenti beach boys, ma solo bambini locali che giocano sulla spiaggia o qualche zebù a passeggio.

Mucche libere sulla spiaggia

Uroa

La spiaggia di Uroa, situata davanti ad un villaggio di pescatori, si estende per per diversi km sulla costa centro orientale dell’isola. E’ la migliore in cui potrete osservare il fenomeno della marea. In questa zona, con la bassa marea, potrete ammirare le coltivatrici di alghe. Il prodotto, una volta raccolto, viene poi fatto essiccare davanti alle case, per poi essere venduto per fini cosmetici. Sempre con la bassa area potrete osservare paguri e stelle marine a volontà!

Piccola parentesi sulle stelle marine: sono bellissime, colorate e molto instagrammabili ma non toccatele! Non prendetele in mano, non adagiatevele su corpo, sono animali che vanno rispettati e potrebbero ammalarsi se non addirittura morire per un gesto così sciocco!

Kendwa

La spiaggia più rinomata dell’isola, su cui affacciato i più bei resort. Si estende per vari, sabbia bianca e acqua cristallina, inoltre, grazie alla sua posizione, è perfetta per godersi un tramonto indimenticabile. A mio avviso ha i suoi però. Essendo molto turistica, è piena zeppa di beach boys e di venditori ambulanti che non vi lasceranno nemmeno respirare. Se il vostro intento è quello di godervi del meritato relax, non ve la consiglio.

La lunga spiaggia di Kendwa

Nakupenda

Più che una spiaggia, si tratta di una lingua di sabbia a mezz’ora di navigazione dalla costa, che emerge solo con la bassa marea. Acqua da sogno, un vero paradiso tropicale, in cui ammirare pesci dai mille colori. Sono numerosissimi i tour che vi porteranno qui e, in tutti, è compreso un gustosissimo pranzo a base di pesce fresco e patatine cucinati direttamente sulla spiaggia.

L’imbarcazione per raggiungere Nakupenda

Mnemba

L’isola è proprietà privata di Bill Gates che vi ha costruito un eco-resort da più di 1000$ a notte. Se, anche per voi, questo budget è un tantino eccessivo, potete ammirarla grazie ad una delle numerose escursioni (spesso indicata come “Sardegna Due”). Partirete da Stone Town con il dow, una delle imbarcazioni locali di legno, per far snorkelling  nelle acque che circondano dell’isola (sulla quale però non potrete mettere piede), per poi sbarcare sulla lingua di sabbia che compare solo durante alcune ore del giorno e  che quindi non è considerabile proprietà privata.

Le acque cristalline di Mnemba

Ti potrebbe anche interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.